disclaimer

News

23/03/2022

D.L. 21 del 21 marzo 2022, brevi note

Il 21 marzo 2022 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. “Ucraina”, che introduce una serie di aiuti per le imprese.

Il provvedimento prevede:

  • un “Bonus carburante”, grazie al quale l’importo del valore dei buoni benzina ceduti ai lavoratori dipendenti, nel limite di 200 euro per lavoratore, non concorre alla formazione di reddito;
  • L’introduzione di un credito d’imposta cedibile a terzi, pari al 12% della spesa sostenuta per l’acquisto di energia elettrica utilizzata nel secondo trimestre del 2022 per le imprese che hanno subito un incremento del costo per kWh superiore al 30%;
  • Lo stesso credito d’imposta si applica al 20% per l’acquisto di gas, per le imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale, qualora l’impresa abbia subito un incremento superiore al 30% del prezzo medio corrispondente al medesimo trimestre dell’anno 2019;
  • La possibilità per le imprese clienti finali di energia elettrica e gas naturale di rateizzare gli importi dovuti per i consumi energetici relativi ai mesi di maggio e giugno 2022;
  • “Per fronteggiare situazioni di particolare difficoltà economica, ai datori di lavoro che non possono più ricorrere ai trattamenti ordinari di integrazione salariale è riconosciuto, nel limite di spesa di 150 milioni di euro per l’anno 2022, un trattamento ordinario di integrazione salariale per alcune settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022. La disposizione si applica anche alle imprese del settore turistico.”
  • Inoltre, “L’esonero contributivo in vigore per l’assunzione, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, di lavoratori subordinati provenienti da imprese per le quali è attivo un tavolo di confronto per la gestione della crisi aziendale è esteso anche ai lavoratori licenziati per riduzione di personale nei 6 mesi precedenti e a quelli impiegati in rami d’azienda oggetto di trasferimento”.

Per maggiori informazioni è possibile contattare Andrea Noris all'indirizzo a.noris@bmv-ltf.com